Il calcio di inizio del GDPR

Gli effetti del caso Facebook
3 Maggio 2018
Nuova bufera per Facebook, per la condivisione dei dati con i big cinesi
6 Giugno 2018

Avete notato gli aggiornamenti sulle norme della privacy, da parte di social network, siti web, aziende, nelle ultime settimane?

I mittenti di tutte quelle email che sono arrivate sulla vostra posta elettronica, hanno i vostri dati. Sicuri che non vi interessa?

Da oggi si applica in Italia il regolamento UE in materia di protezione dei dati (GDPR – General Data protection Regulation), ne avevamo parlato nell’articolo “Le novità sulla protezione dei dati personali con il GDPR

Con le nuove normative, viene ridefinito l’approccio alla protezione dei dati, secondo cui le imprese e gli enti devono operare seguendo un principio di responsabilità, e considerando la privacy degli utenti come parte integrante dei loro processi. E allo stesso tempo i cittadini devono prendere consapevolezza che da consumatori di dati, sono diventati essi stessi produttori di dati, con grande valore economico, e che hanno quindi bisogno di protezione e controllo.

Il Regolamento si inserisce perfettamente nel nuovo contesto sociale ed economico, in cui la tecnologia si presenta sempre più come detentore di dati sensibili degli individui, che possono essere talvolta esposti a rischi di condivisione e sfruttamento.

Grazie a questo nuovo regolamento dovrebbero finire pratiche scorrette finora portate avanti in maniera indisturbata come nel clamoroso caso Cambridge Analytica 

Inoltre, è bene ricordare che il GDPR non riguarda solo i residenti nell’UE ma coinvolge tutte le aziende che svolgono attività con e verso l’Europa. Le informative sul trattamento dei dati dovranno essere scritte in un linguaggio semplice e comprensibile dal cittadino, che deve sapere come verranno usati i suoi dati ed in ogni momento deve poterne rientrare di nuovo in possesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.