Nuove opportunità con le tecnologie 5G

La domotica per una casa intelligente
30 Ottobre 2017
I primi test sulle connessioni 5G
30 Novembre 2017

Avete già sentito parlare di tecnologia 5G o di quinta generazione? Vi faccio un’anticipazione: sarà il nuovo standard per la comunicazione mobile. Ma vediamo ora di cosa si tratta.

Le attuali tecnologie di connessione mobile, saranno presto superate da connessioni superiori, con effetti su ogni aspetto della nostra vita.

I cambiamenti avranno il loro effetto, quando il 5G alzerà il sipario, offrendo connessioni sempre più veloci, in download e upload, grazie ad una maggiore banda, con una qualità sempre più alta, rispetto agli attuali standard a cui siamo abituati, rimpiazzando le vecchie connessioni via cavo.

Le novità di questa nuova tecnologia, ormai alle porte, non investono solo smartphone  e dispositivi mobile, ma avranno un ruolo importante per la domotica, e per l’integrazione dei robot all’interno delle aziende.

In altre parole, in questi anni si stanno definendo e scoprendo le potenzialità della trasformazione digitale che darà il via all’industria 4.0, con tecnologie sempre più sofisticate ma accessibili a tutti, come la realtà virtuale e la realtà aumentata.

La velocità di connessione (tra le 100 e le 1000 volte più veloce rispetto al 4G LTE) sarà il volano per lo sviluppo di nuove forme di comunicazione sempre più real time, come le dirette streaming ad alta definizione, e per lo sviluppo dell’IIoT (acronimo id Industrial Internet of things, ossia l’internet delle cose).

Il 2020 è l’obiettivo di uscita per il 5G, e nel frattempo si inizierà a preparare l’infrastruttura tecnica per sostenere i canoni di connessione mobile necessaria, affinchè ci sia il cambiamento verso la nuova generazione di dispositivi, e si completi il passaggio verso il cloud, per gli applicativi e per lo storage, in modo da poter accedere in qualsiasi momento a qualsiasi file o software presente sul cloud.

Se le previsioni saranno esatte, presto potremo scaricare un film intero in pochi secondi e girare la città indossando occhiali AR e visori VR, grazie ad una connessione wifi sempre più potente che garantirebbe il flusso ininterrotto dei dati.

Nel prossimo articolo vedremo i test finora condotti in Italia, per la predisposizione dei dispositivi adatti al 5G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.